[by Giada Rimondi]

Sono due i periodi dell’anno durante i quali si svolgono gli eventi più importanti e di richiamo nazionale per gli enoappassionati.

La primavera e l’autunno. Ogni anno è così.

E ora che l’autunno è alle porte, pensiamo che sarà proprio…caldo. Caldo, come un vino con una gradazione alcolica sostenuta, un bel corpo ed una pienezza gustativa avvolgente. Così immaginiamo che sarà la prossima tornata di eventi dedicati al mondo enoico.

Siamo a poche settimane dall’inizio della stagione autunnale e quest’anno, abbiamo un calendario di eventi davvero ricco, proviamo a raccontarveli uno per uno e dato che saremo presenti a (quasi) tutti, vi anticipiamo che riceverete i nostri “reportage”, da “umili cronisti del buon bere”, come amiamo definirci.

Ma iniziamo dal primo appuntamento, che si svolgerà nella nostra Emilia, come la maggior parte delle occasioni che stiamo per proporvi in questa nostra agenda della degustazione…

13 Settembre: "I LAMBRUSCHI DI MODENA"

Cercheremo di carpirne le caratteristiche più costanti nel tempo e quelle che lo hanno trasformato in un prodotto anche reinterpretato e dunque innovativo. Assaggeremo i lambruschi di:

Cantina della Volta
Cantina Paltrinieri
Cantina Sociale di Santa Croce
Fattoria Moretto
Podere il Saliceto
Poderi Fiorini
Tenuta Pederzana
Tenuta Vandelli
Vigneto Saetti

Link evento:
https://www.onav.it/index.php?option=com_content&view=article&id=19984:i-lambruschi-di-modena&catid=115&Itemid=1260

Per chi, come me, è cresciuto “a lambrusco e salame”, beh, questo è un evento imperdibile. Perché il lambrusco lo amiamo a tutte le età: lo abbiamo amato da bambini, quando non era festa se non c’era il lambrusco a tavola. Scenari rurali di convivialità ne sono l’habitat tipico, ma attenzione, il lambrusco sta letteralmente conquistando il mondo! In questi ultimi anni, infatti, è uscito dal proprio territorio andando a conquistarsi quote sempre più importanti nei mercati oltre confine ed è facile capirne il motivo: un vino che trasmette storia, di pronta beva che però sa anche offrire risvolti emozionanti e duraturi.

15 Settembre: "27a MOSTRA ASSAGGIO VINI COLLI BOLOGNESI"

Ventisettesima. Avete capito bene, si.

Questa è l’edizione n° 27 di un momento molto importante per la realtà vitivinicola del nostro territorio, quello dei Colli Bolognesi. Importante perché è un momento di riunione per i produttori, di incontro con il pubblico, di assaggio e conoscenza, di ritrovata tradizione, ma anche di scoperta di novità.

Bologna sta riscoprendo il suo vino” – ci ricorda Giacomo Savorini, Direttore del Consorzio dal 2008, in Terre e Calici – “la sottozona Bologna dà una risposta alla nostra città, abbiamo tipologie di vini che anche i turisti stanno cominciando a conoscere, il nostro vino locale è un po’ la riscossa del territorio Colli Bolognesi, che con il Pignoletto, il Rosso Bologna e gli spumanti e i rossi da vitigni internazionali sta ritrovando il giusto spazio anche nel mondo della ristorazione“.

Link evento:
https://www.facebook.com/events/2028053080547783/

Al di là del Fiume
Azienda Agricola Zanardi Alessandro
Cantina di Sorbara/Valsamoggia
Cantina Botti
Cantina Floriano Cinti
Cantina La Marmocchia
Corte d’Aibo
Giorgio Erioli. Vignaiolo, Poeta, Pittore
Azienda Agricola Fedrizzi Alessandro
Agriturismo Borgo delle Vigne
Az. Agr. Gaggioli Maria Letizia
IL MONTICINO vigne e vini dei colli bolognesi
La Mancina
MANARESI agricoltura e vini
Mastrosasso Torricella Azienda Agricola
Vini Montevecchio Isolani
Orsi – Vigneto San Vito
Podere Riosto
Tenuta la Riva
Agriturismo Tenuta Santa Croce
Tenuta Santa Cecilia
Tizzano Società Agricola Srl

21 Settembre: "LE SALSAMENTARIE"

Degusteremo e acquisteremo non solo il ragù preparato secondo la ricetta originale, ma anche prodotti tipici selezionati e proposti dagli espositori…Papille mie, preparatevi!!

Link evento:
https://www.facebook.com/events/229673397811091/

E qui, signore e signori, tutti in piedi perché il protagonista di questo evento – no, stavolta non è il vino! – è… il RAGÙ.
Il re della tradizione bolognese, che a tavola unisce e divide, buono sul pane, buono da solo, buono nella pasta fresca, buono e basta. Il ragù ci è entrato nel dna, è il cucchiaio di legno che gira nel paiolo, il profumo inebriante della domenica, la declinazione perfetta e irrinunciabile del convivio famigliare, a Bologna.

A Palazzo Re Enzo, nel cuore della nostra città, il 21-22-23 settembre, ecco che prende vita Salsamentarie 2018, la celebrazione della gastronomia felsinea, una 3 giorni di festival dedicati alla cultura del gusto che permea le origini e la tradizione del ragù.

7 Ottobre: "MODENA CHAMPAGNE EXPERIENCE"

Visto il successo di pubblico dell’edizione 2017, non si poteva non ripercorrere, stavolta in spazi più ampi come il quartiere fieristico di Modena, un’esperienza estesa e completa nel mondo degli Champagne.

Non solo degustazioni, incontri con i vignaioli, assaggio di rarità e novità, ma anche cultura: ogni nome legato profondamente al proprio territorio, del quale diviene interprete e portabandiera, in alcuni casi; le zone di Montagne de Reims, Vallée de la Marne, Côte des Blancs, Aube, verranno esplorate attraverso l’assaggio delle produzioni che meglio le rappresentano e saranno spiegate approfonditamente in sessioni degustative verticali e in formato masterclass.

Conosceremo dal vivo nomi comi Louis Roederer, Bollinger, Bruno Paillard, Jacquesson, Mailly Grand Cru, Thiénot, Palmer & Co, Pannier, Encry, Paul Bara, Marguet, Larmandier-Bernier…maison che portano dal vigneto al vetro trasformazioni pregiate e…brillanti!

Noi siamo pronti e voi?

CLUB EXCELLENCE

Link evento:
https://www.facebook.com/events/2508277092731296/

13 Ottobre: "SLOW WINE 2019 - La più grande degustazione di vini dell'anno"

Usciamo dall’Emilia Romagna e andiamo…andiamo…in Toscana! “Ancora Chianti?” – direte voi, pensando alla confinante regione culla di questa eccellenza, e invece no. Andiamo a Montecatini per vivere una manifestazione dal nome ambizioso che siamo certi non deluderà nemmeno le più alte aspettative…

Cominciamo con i numeri: 500 produttori, 1000 vini.

In questa nuova edizione andremo alla scoperta delle produzioni di 500 cantine italiane che la guida Slow Wine 2019 raccoglie, e potremo assaggiare oltre un migliaio di vini.

La guida Slow Wine sceglie con rigore e recensisce le cantine che si sono distinte nel tempo per i riconoscimenti ottenuti, per la filosofia, la qualità ed i metodi della filiera produttiva.

Slow Wine è la più importante guida ai vini d’Italia e ogni anno si rinnova, dando ora la possibilità di toccare con mano, pardòn, con bocca, il frutto del proprio lavoro, svolto di cantina in cantina lungo tutto il territorio nazionale.

Link evento:
https://www.onav.it/index.php?option=com_content&view=article&id=20005:slow-wine-2019&catid=283:degustazioni&Itemid=2124

9-15 Novembre: "MERANO WINE FESTIVAL"

Dalla Toscana al Trentino Alto Adige per un’altra grande esposizione che si svolgerà in 5 giornate.

A Merano, in una location esclusiva ed elegantissima come la Kurhaus Meran, troveremo più di 500 case vitivinicole, insieme ad un’altissima rappresentanza del mondo gastronomico artigianale e ad alcuni chef affermati.

Biologico, biodinamico, naturale, spumante, d’annata, giovane, affinato…Sono le tante facce del vino che assaporeremo in un percorso articolato dove il pregio dell’eccellenza spiccherà ad ogni sorso. Oltre al vino anche birre artigianali, distillati, e tante proposte food selezionate.

Link evento:
https://www.meranowinefestival.com/

24 e 25 Novembre: "FIVI - MERCATO dei VINI e dei VIGNAIOLI INDIPENDENTI"

Tutti pazzi per FIVI! E’ stato questo il nostro motto nell’edizione 2017, belle e centratissime le risposte degli intervistati, presi qua e là lungo le corsie del Mercato dei Vini a Piacenza.

Ai microfoni di Menu Digitali i produttori hanno detto:

E’ una grande famiglia, una bella opportunità per tutti

Perché ci siamo disinnamorati del resto! Fivi rappresenta per noi una sponda su cui appoggiare le nostre stanchezze

Perché è passione e tutti gli appassionati sono qui a godere del meglio del Fivi

E il pubblico?
Beh, il pubblico ha risposto così:

Perché c’è il vino!

Perché ci si riappropria del valore del vino, che deve stare sulle nostre tavole tutti i giorni!

Perché è come essere a casa!

Contatto fra produttore e consumatore, questo è il concetto chiave, il fulcro e l’anima di una manifestazione alla quale anche noi siamo molto legati.

Una marea di produttori, una marea di vino e di qualità! I vignaioli ci mettono la faccia e noi ci mettiamo tutto il nostro entusiasmo.

FIVI è la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti.
Volete saperne di più? Leggete il nostro articolo qui:
https://italiansommelier.eu/mercato-dei-vini-e-dei-vignaioli-indipendenti-vii-edizione-piacenza-25-e-26-novembre-2017/

© 2017-2018    M E N U D I G I T A L I   è un marchio di Areasonica - P.Iva 01587920388 - PEC: areasonica@pec.it - Informativa Cookies

Log in with your credentials

Forgot your details?